Maremma Toscana! – Il selvaggio parco naturale

Maremma, Toscana

 

Quante volte mi è capitato di sentire questa imprecazione con quell’irresistibile accento toscano? Più un modo di dire che una destinazione turistica da scoprire, no? E invece quest’anno, complice la dolce attesa della nostra piccola Sofia, abbiamo deciso di restare in Italia con un viaggio on the road che ci ha portato a passare un po’ di tempo nella tanto famosa, quanto a noi sconosciuta Maremma Toscana.

Una parte d’Italia che non avevo mai neppure sfiorato, ma che spesso aveva stuzzicato interesse e curiosità e che tante volte avevo visualizzato nei suoi pini marittimi, dolci colline colorate e rilassanti concerti di grilli e cicale. Beh, ci sono andato poco lontano!

La Maremma toscana ci è piaciuta, parecchio. Ho voglia di raccontare questo viaggio scrivendo alcuni post tematici e in questo vi parlo del Parco Regionale della Maremma e di tutto quello che ruota attorno a questo ecosistema.

Parco regionale della maremma

Aperto tutto l’anno, facilmente accessibile, economico e soprattutto bellissimo. Anche se era estate non abbiamo resistito alla voglia di una piccola escursione in un territorio selvaggio a pochi metri dalla civiltà. Noi, con il pancione, abbiamo optato per il circuito 5/6 che è il più semplice e quello più vicino al centro visitatori. Una passeggiata di due/tre ore che comincia dalla chiesa di Alberese e dopo pochi metri ti porta a tu per tu con daini, lepri, querce da sughero gigantesche e panorami mozzafiato, il tutto in un silenzio irreale e nel totale isolamento. Fantastico.

Maremma, Toscana

 

Il parco è attraversato da tanti altri percorsi alcuni veramente spettacolari che conducono quasi fino al mare e che esplorano le zone più remote e intatte di questo habitat naturale così unico e variegato. Le escursioni partono sia da Alberese che dall’ingresso di Talamone e in estate si fanno con le guide per evitare il rischio incendi, quindi prenotate con un paio di giorni d'anticipo.

La cosa più interessante è che il parco della Maremma può essere visitato non solo a piedi, ma anche in bicicletta, a cavallo, a dorso d’asino e in canoa! Io vi consiglio di scegliere il mezzo più adatto a voi e di riservare almeno un giorno intero alla scoperta di questa bellezza naturale!

Maremma, Toscana

 

Spiaggia di Marina di Alberese

Unico punto d’accesso al mare all’interno della riserva, la spiaggia di Marina di Alberese è qualcosa di magico. Una distesa di sabbia dorata lunga oltre 9 km che si erge da spartiacque tra il Tirreno e le verdeggianti colline della Maremma. Una spiaggia protetta da alte dune di sabbia incappucciate da una profumata macchia mediterranea. Nient’altro. In lontananza le antiche torri di vedetta si ergono come piccoli fantasmi e davanti a voi il mare, pulito e trasparente.

Marina Alberese, Maremma

 

Arrivati al parcheggio – solo 100 macchine sono ammesse, controllate ad Alberese in caso fosse pieno prendete la comoda, ma affollata navetta – puntate dritti verso la battigia e cominciate a camminare verso sinistra, cioè Sud. Così facendo vi lascerete alle spalle la foce dell’Ombrone e più vi allontanerete da qui, meno persone incontrerete. Dopo 10 minuti di cammino troverete ampi tratti di spiaggia liberi e tutti per voi dove si stagliano tante piccole capanne e costruzioni fatte con i tronchi di alberi portati dalla burrasca. Sceglietene uno o costruitene un altro come ho fatto io creando un piccolo recinto con casa e dépendance!

Attenzione, se continuate a camminare lungo la spiaggia arriverete alla zona dei nudisti. Niente di male, ma non spaventatevi se vedete nudità in movimento!

Maremma, Toscana

 

Talamone

Ingresso sud del parco, Talamone ne rappresenta l’appendice meridionale pur essendo di fatto fuori dai suoi confini. Oggi, questa caratteristica cittadina balneare è rinomata soprattutto come località marittima grazie al suo raccolto centro storico e ad una posizione geografica che le regala splendide viste e tramonti sulle isole toscane. Il mare è abbastanza bello, ma le spiagge sono solo due fatte di scogli appuntiti e gremite al limite dell’inverosimile. Lo consiglio per un aperitivo o una cena dopo una bella gita dentro al parco.

Talamone, Toscana

 



2 pensieri su “Maremma Toscana! – Il selvaggio parco naturale

  1. Non conosco la zona. Mi sono sempre fermata più sù o partita da più giù in quella costa. E' grave: dovrò assolutamente rimediare. Grazie per avermi dato un'idea per la prossima primavera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *