Tutti i volti del Messico

Piramidi, Palenque

 

 

di Gabriele M.
Due settimane fai da te in Messico, dalla Ciudad allo Yucatan passando per natura, storia e cultura. Una meta che offre tante attrattive per tutti i gusti e che in cambio richiede solo voglia di farsi coinvolgere. ¡Viva Mexico!

Itinerario

Dal 11  al 26 Febbraio 2011
Città del Mexico, Teotihuacan, Oaxaca, Monte Alban, San Cristobal de Las Casas, San Juan Chamula, Palenque, Tulum, Akumal, Cancùn, Città del Mexico

Trasporti

Il costo maggiore resta il volo, a/r 620 €, volo interno Cancun / Mexico city 130€.
Il Messico è servito da una fitta rete di autobus che offrono eccellenti spostamenti per tutte le tasche, per i lunghi viaggi si consigliano i bus ADO di 1° classe che spesso viaggiano di notte e si può dormire tranquillamente; costano un po’, ma ne vale la pena. Es Mexico City- Oaxaca 440 pesos Anche i taxi sono a buon mercato, specialmente fuori dalla capitale, ma ricordatevi sempre di trattare il prezzo.

Alloggi

Non è un problema dormire in Mexico, le soluzioni sono tante e per tutte le tasche, ma spesso quando sei convinto di aver scelto quella giusta, ti capita di ricrederti per i scarsi servizi proposti. A città del Mexico noi abbiamo soggiornato al Canada Hotel , scarsino ( 550 pesos per una doppia) ma a 50mt. dallo Zòcalo, cuore della città.  A dimostrazione di quanto detto, a Oaxaca Hotel Cazomalli con 550 pesos una stupenda camera, mentre a San Cristobal (250p. camera spartana) e Palenque in Cabanas 550p.
La sistemazione più bella e cara stata a Tulum al Los Arresife 1000p. senza colazione , ma eravamo sul mare in un’oasi di palme.. uno spettacolo.
Per i viaggiatori zaino in spalla ci sono una miriade di soluzioni, dai 150/200 pesos in cabanas , alla possibilità di dormire su amache, protette da tettoie per la pioggia.

Cibo

La base della cucina messicana è formata dal granoturco per la preparazione delle tortilla e poi da tanti altri piatti, come fagioli secchi, preparati in mille modi, peperoncino che non sempre serve per dare il gusto del piccante, ma solo per insaporire.
La colazione normalmente è formata da uova, succo, caffè, pane, marmellata, tacos e può variare dai 50 pesos nei baretti dove vanno i locali ai 250 pesos per turisti.
I pasti danno molta scelta, la cucina messicana chiama molti piatti col nome di antojitos i quali si dividono in Tacos, una tortilla con carne, pesce o verdure,  Quesadillas, tortilla con formaggio e grigliata, Enchiladas, 3/4  tortillas fritte con pollo, formaggio e salsa di pomodoro verde, Tostadas, tortillas fritte con svariati ingredienti, Sopes involucri di pasta con fagioli e formaggio, Gorditas,  pasta di tortilla al forno che si gonfiano, Chilaquiles,  avanzi di tortilla che servono a colazione ed hanno la forma di triangoli, Tamalas, pasta di tortilla e strutto farciti con carne, pesce e verdure, arrotolati e cotti al vapore. Un pasto nei ristoranti locali si aggira tra i 55 e i 150 pesos.
Ad accompagnare queste pietanze i messicani propongono ottime birre e tequila a prezzi abbordabilissimi.

Clima

Basti guardare la sua posizione e subito si capisce che il Messico gode di un clima ottimo che permette di essere visitato tutto l’anno, certamente nei periodi da maggio a settembre sulla costa e nelle pianure fa decisamente caldo e umido, mentre all’interno nella parte meridionale il clima è più temperato. Noi a febbraio siamo passati dai 27°/28° di Città del Mexico, ai 18/°20/° di San Cristobal per finire ai 30° di Tulum ed in 15 giorni non abbiamo mai visto una goccia d’acqua.

Costi

Il Messico può sembrare abbastanza economico, ma bisogna fare attenzione al tipo di sistemazione e di trasporti. Dormire in posade di medio livello e viaggiare con autobus di prima classe (più comodi, ma soprattutto più rapidi) può far lievitare il proprio budget e anche se non parliamo di costi proibitivi, non si tratta neanche di una destinazione a prezzi stracciati. Qualche esempio: tutti i siti costano 51 pesos, eccetto Chichèn Itza 115 pesos, una corsa in taxi di 10km costa sui 60/70 pesos, cabanas 150/400 senza servizi, abitazione con 2 letti e servizi 600/ 1600, pranzi con una portata e birra in zona turistica 150/180pesos, nell’ interno 80/110 pesos.

Mete interessanti

Città del Mexico
Città caotica come tutte le metropoli, da vedere in assoluto lo Zòcalo, centro nevralgico della città su cui si affacciano la maestosa cattedrale Metropolitana, il Palazzo Nazionale sede del presidente messicano e dove ogni domenica si svolge un mercato delle tribù locali e montane che, rigorosamente con i propri costumi tradizionali,  propongono i loro prodotti,  ma anche balli e riti sciamanici per coloro che lo desiderano.. veramente tipico e bello. Appena fuori dal centro sorge il Museo Nazionale de Antropologia che racchiude la storia messicana attraverso i secoli, veramente interessante, necessita quasi una giornata.
 
Teotihuacan
Un sito veramente grande, la città un tempo più grande dell’America centrale, nota per le sue piramidi: la Piràmide del Sol rivolta a sud e la Piràmide della Luna a nord. I due km delle rovine che si snodano lungo la Calzada de los Muertos, presentano tutta la potenza del luogo nei giorni del suo splendore… da non perdere.
 
Oaxaca
Stupenda città coloniale con uno Zòcalo che invita a trascorrere ore a guardare il popolo messicano e le loro abitudini, tipici locali soddisfano la curiosità del turista con i suoi profumi e sapori, qui siamo veramente in Messico. A pochi km dal centro c’è un bellissimo sito archeologico Monte Albàn” capitale Zapoteca che sorge su un colle 400 mt. sopra la città.
 
San Cristòbal de  Las Casas
Cuore di una delle zone indigene più tradizionali del Messico, culla del movimento zapatista, sorge a 2200 metri slm  con un clima caldo di giorno, ma freddo di notte.
Attraversare le sue stradine dove si affacciano case dai mille colori e botteghe di un tempo, dove ammirare vecchi mestieri è veramente uno spettacolo. Un grande mercato dove si trova di tutto fa si che alla fine devi comprare un’altra valigia o borsa per contenere quello che acquisti.
Nei dintorni da vedere, Caniòn Samudero, Chiapa de Corzo, San Juan Chamula da non perdere!
 
Palenque
Antica città Maya situata in mezzo alla giungla con un’architettura veramente fantastica, con resti ancora ben conservati come il Templo de las Inscripciones, il monumento funerario più solenne e importante di Palenque.
 
Tulum
Stupenda località di mare con la sua sabbia bianca come il latte e le sue rovine Maya posizionate a strapiombo sul mare che le danno una posizione spettacolare.
Nelle vicinanze, Gran Cenote, Cobà, Chichèn  Itzà ( 8° meraviglia del mondo, ma che caos!),Akumal, (spiaggia veramente bella per la barriera corallina, tartarughe, mante e tutto quello che una barriera sa offrire).

Conclusioni

Vale sicuramente la pena visitare il Messico, tra storia, cultura, natura e misticismo, ognuno può trovare la sua dimensione. Un paese che sa coinvolgerti e sa offrire veramente tanto.
Non è un paese pericoloso, ma di sicuro ci sono un po’ di scocciature tipiche di un paese in via di espansione turistica e non. Per esempio nelle zone interne e sulla costa a volte l’energia elettrica viene tolta e ridata a sera, oppure sulle strade ogni tanto vieni fermato ai posti di blocco dalla polizia che ti perquisisce. A proposito di questo, evitate di viaggiare in auto di  notte specialmente all’interno, può capitare di incontrare finiti poliziotti che tendono a “ripulire” gli sventurati turisti.

Il vero Messico è all'interno, mentre la costa è stata invasa dal turismo di massa e per questo meno autentica come per esempio i vari mercati che ti vendono tipicità locali con su scritto “ made in china”. Molti siti sono sommersi da venditori ambulanti che ti rincorrono per venderti di tutto,  il peggiore è Chichèn Itza dove a volte non vedi le rovine dalla folla di venditori.

San Cristobal, Chiapas

 

Tulum, Messico

 

Chichen Itza, Messico

 

Tulum, Messico

 

Chiapas, Messico

 

San Juan Chamula, messico

 



Un pensiero su “Tutti i volti del Messico

  1. Il MESSICO NON è SOLO COLORI, SAPORI, STORIA E BELLEZZE NATURALI,MA è ANCHE MOLTO MISTICO, NEI SITI MAYA, AZTECHI ECC. SI RESPIRA UN'ATMOSFERA CHE NON TROVI DA NESSUNA PARTE,CONCENTRARSI E ISOLARE LA MENTE LASCIANDOSI TRASPORTARE DALLE SENSAZIONI, ENTRI IN CONTATTO CON TUTTO CIò CHE TI CIRCONDA. UN'ESPERIENZA VISSUTA CON INTENSITà , CHE TI APPAGA DEL LUNGO VIAGGIO.

Rispondi a gABRIELE Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *