Attraverso i sapori di Thailandia e Cambogia

Mercato Bangkok


di Marco Minghini
Oggi vi porto in viaggio attraverso i sapori della Thailandia e della Cambogia, anticipandovi la mia sorpresa nello scoprire che il regno Khmer vanta una tradizione culinaria meno famosa di quella thailandese e vietnamita, ma sicuramente molto più interessante e gustosa, almeno secondo le mie papille! 

I sapori della Thailandia sono pochi e ripetitivi all’apparenza, ma di fronte ad un menu che elenca piatti sempre uguali, si nasconde una varietà e una complessità che va scoperta e gustata. Influenze regionali, ingredienti mixati diversamente e contaminazioni religiose e straniere hanno creato una cucina con piatti simili, ma sempre diversi.  La Cambogia invece sorprende per alcuni piatti elaborati e particolari che uniscono ingredienti all’apparenza inconciliabili.

 
Noodles soup
La zuppa di noodles è forse il piatto più famoso del sud est asiatico. Se ne trovano moltissime varianti e ogni ristorante la crea secondo la propria tradizione: si va da quella semplice vegetariana con noodles germogli di soia e altre verdure, a quelle con il pollo o il maiale, fino alle più piccanti che aggiungono il curry.

Noodle Soup, Pollo

 

Zuppa al curry
Fate la vostra scelta! Giallo, rosso, verde decidete il colore del vostro curry, rigorosamente in ordine di “piccantezza”. Una volta stabilito il livello  di piccante del vostro piatto, potete scegliere se metterci  pollo, maiale o pesce, insaporirlo con latte di cocco e guarnirlo con qualche verdura.


Zuppa Curry, Thailandia


 
Pad Thai
Il pad thai è il piatto nazionale della Thailandia. Si tratta dei famosi noodles di riso, saltati in padella con salsa di soia, tofu, uova, verdure di vario genere e insaporiti con tamarindo, peperoncino, salsa di pesce e pasta di gambero. Serviti con una spruzzata di lime e saporiti anacardi, il Pad Thai può essere di pollo, gamberi, manzo o un mix di questi.

Pad Thai, Thailandia

 
Fried rice
Il fried rice è il riso saltato in padella con le verdure, il classico piatto salva-vita che anche nei momenti più difficili di un viaggio accontenta tutti per la sua leggerezza e semplicità. Si può chiedere con il pollo, il maiale o il pesce e soprattutto si può ordinare con il curry che dà un tocco molto piccante al piatto.

Fried rice, thailandia
 

Street Food 
A Bangkok è rimasta la moda di mangiare insetti. Anche se i thailandesi non li mangiano più, i turisti si mettono alla prova mangiando scorpioni, larve, cavallette, scarafaggi e altri disgustosi insetti. Dopo un po’ di titubanza, mi sono cimentato anch’io e come Street Food ho scelto un secchissimo scorpione!

Street Food, Thailandia

 
Amok
Spostandomi in Cambogia ho scoperto l’Amok il loro piatto nazionale, che dal mio punto di vista è anche il più buono che ho mangiato nel sud est asiatico. La parola Mok significa cucinare il curry al vapore in foglie di banano. Infatti la base di questa pietanza è una coppa di ceramica ricoperta di foglie di banano e un ciuffo di verza, con sopra pesce al curry giallo. Si può trovare anche la variante al pollo e accompagnare tutto con il sempre presente sticky rice.

Amok, Cambogia
 

Lok Lak
Altro caposaldo della tradizione culinaria cambogiana, si tratta di straccetti di manzo fritti e marinati  in salsa di soia serviti con un uovo al tegamino adagiato sulla carne, il tutto accompagnato da insalata, patate fritte o riso e condito con lime, sale e pepe nero di Kampot. Ottimo!

Lok Lak


 
Rane in umido
Quando l’influenza francese si fa sentire in Cambogia. Non mi sono chiesto dove le abbiano pescate, ma non ho resistito e le ho provarle. Si tratta semplicemente di rane in umido accompagnate da patate fritte o riso, ovviamente esiste anche la variante meno dietetica: rane fritte.

Cambogia, Rane fritte
 

 

 



4 pensieri su “Attraverso i sapori di Thailandia e Cambogia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *