Una settimana in Slovenia – Itinerario, consigli, informazioni

Bled, Slovenia

 

Che l’erba del vicino sia sempre più verde è una verità risaputa e pare che a inventare questo modo di dire sia stato un abitante del Friuli dopo un viaggio in Slovenia. Scherzi a parte, non appena si passa la frontiera il panorama diventa incredibilmente verde, verdissimo, verdeggiante, pochissime tracce di urbanizzazione e ogni centimetro ricoperto da vegetazione.

Prima tappa, prima meta e prima metà del nostro viaggio on the road verso est tra Slovenia e Croazia, questo piccolo stato vicino di casa ci ha letteralmente sorpreso. Rilassante, accogliente, sfaccettato e anche kids friendly, perfetto per chi come noi si cimenta nel primo viaggio con una bimba di quasi un anno.

Itinerario

Abbiamo visitato la Slovenia nord occidentale facendo base nella zona del Lago di Bled e abbiamo esplorato i dintorni. Al ritorno dalla Croazia abbiamo dormito una notte a Postumia per spezzare il viaggio di rientro verso l’Italia.

Trasporti

Primo vero on the road europeo della famiglia e 2.400 km di macchina. Ottime strade, relativamente poco traffico per essere le due settimane centrali, solo a Bled abbiamo fatto un po’ di fila per entrare e uscire dal paesino. Approfittate dei prezzi e fate benzina in Slovenia.

Le autostrade slovene non si pagano a tratta, ma richiedono una vignetta acquistabile al confine, da esporre sul parabrezza. Ci sono opzioni da una settimana, un mese o un anno, qui trovate tutte le info.

Alloggi

Abbiamo dormito in agriturismo e in B&B privilegiando strutture nel verde e con la cucina per essere più flessibili con la nostra Sofia. In Slovenia è possibile dormire anche in fattorie che sono appunto molto simili ai nostri agriturismi. Il sito ufficiale dell’ente del turismo è molto utile per trovare un po’ di indirizzi di strutture molto carine, ma che non sono sui principali portali di hotel.

Cibo

Porzioni gigantesche, servizio rapido, grandi quantitativi di carne e birra economica sono gli ingredienti principali della ristorazione slovena. I supermercati sono riforniti di tutto il necessario, anche i più piccoli e anche di prodotti per bambini. Se posso fare una menzione speciale, provate la cotoletta alla lubianese una specie di cordon blue ripieno di uova e prosciutto cotto! Unica avvertenza, si cena molto presto, nelle trattorie tipiche difficilmente vi sfameranno dopo le 21!

Clima

Caldo, ma mai bollente, secco e, dormendo a quasi mille metri di altitudine, fresco la sera. Tutta la zona slovena da noi visitata si trova tra colline e montagne a bassa quota quindi il clima è perfetto in estate.

Moneta e Costi

Dopo l’entrata nell’UE anche in Slovenia, per fortuna, c’è l’euro. I bancomat sono diffusissimi e prendono anche le carte di credito. Parlando di prezzi, in generale la Slovenia è ancora più economica dell’Italia sia per quanto riguarda il cibo che le sistemazioni. Ovviamente nelle zone più turistiche come Bled è tutto più caro, a volte troppo, mentre se si visitano località più periferiche si “rischia” di pagare 40 euro a notte in 3 per un B&B delizioso!

Mete Interessanti

Lubiana

Io adoro le capitali piccole, silenziosi e raccolte e Lubiana è una di queste. Il centro storico è perfetto per essere esplorato a piedi, lentamente, andando alla scoperta di angolini pittoreschi. Tutte le attrazioni principali sono molto vicine tra loro e si può parcheggiare molto vicino al centro.
Io vi consiglio di girovagare senza meta e soprattutto di fermarvi in uno dei baretti lungo il fiume per concedervi una birra fresca e godervi un panorama estremamente rilassante.

Lubiana, Slovenia

 

Bled

Tutti a parlare della bellezza di Bled, del panorama scenografico con l’isoletta al centro del suo lago color zaffiro, della sua prelibata torta alla crema e delle montagne verdi che avvolgono questo borgo fatato. Eravamo piuttosto scettici e invece anche noi siamo stati conquistati da questo mondo fatato.
Il lago spettacolare, l’acqua trasparente dove si può fare tranquillamente il bagno, il castello da cui godere di scorci mozzafiato, la passeggiata lungolago tra cigni, baracchini di gelati e morbidi prati.

Bled, Slovenia

 

Tra le varie attrazioni, questa zona dista pochi passi dal Parco nazionale del Triglav, un paradiso per chi ama fare trekking, alpinismo e arrampicata. Noi amiamo fare lunghe camminate in montagna, ma questa volta abbiamo preferito dedicarci ad altro, anche perché di giorno era troppo caldo per scarpinare sotto al sole.

Lago di Bled, Slovenia

 

Nota pratica per dormire. Visto il grande afflusso turistico consiglio di optare per Bohinjska Bela paesino vicino altrettanto carino, ma molto più tranquillo ed economico. Se invece volete isolarvi da tutto e tutti scegliete la frazione di Kupljenik, 1,5 km di curve ancora più in alto tra mucche, alberi di mele e tanto silenzio.

Gole del Vintgar

Altra sorpresa, altra meraviglia. A pochi chilometri da Bled si nasconde questo piccolo canyon che si percorre su passerelle di legno sospese sopra un fiume impetuoso che si snoda tra cascate, rapide e acque cristalline. Il panorama è meraviglioso e la camminata molto semplice e piacevole. Vi consiglio di andarci prima delle 9 di mattina o troverete la folla dei tour organizzati. Se avete un bimbo piccolo evitate il passeggino, molto meglio una fascia o un marsupio.

Bled, Slovenia

 

Lago di Bohinj

Meno noto e famoso del vicino Bled, quello di Bohinj è altrettanto se non più affascinante del suo più celebre corrispettivo. Il lago è più grande, circondato da montagne maestose e totalmente privo di costruzioni o altre opere umane. L’acqua è ancora più pulita e limpida che a Bled e ci sono numerose spiaggette dove godersi sole e relax. Viste le dimensioni, l’ideale è noleggiare una bici all’ingresso della cittadina e pedalare lungo la pista ciclabile che segue l’intero perimetro.

Bled, Slovenia

 

Radovica

La Slovenia, come forse si è capito, è stato il paese delle sorprese. Impreparati e con poco studio alle spalle, abbiamo scoperto Radovica grazie a un italiano che dormiva nel nostro agriturismo. A 10 minuti di macchina da Bled, questa cittadina ha un centro storico che si gira in cinque minuti, piccole casette che sembrano uscite da un libro sugli gnomi e alcuni ristorantini con terrazze da cui si gode una vista su tutta la valle. Noi siamo venuti qui nel tardo pomeriggio e ci siamo deliziati palato e occhi con una cena magica in un balconcino a strapiombo.

Radovica, Slovenia

 

Otočec

Sconosciuto ai più, il castello di Otočec sorge su un isolotto in uno scenario da cartolina e ospita un hotel di lusso con ristorante. Il parco e la zona circostante sono accessibile a tutti, un luogo perfetto per spezzare il viaggio con una pausa o ancora meglio con un pranzo stellato. Se non siete milionari o non volete spendere una follia, andate nel paesino di Otočec e fermatevi nell’unico ristorante che c’è il Sent Peter. La vista dalla terrazza è ancora una volta incredibile e il cibo molto buono!

Otocec, Slovenia

 

Conclusioni

La Slovenia ci è piaciuta tantissimo, ci siamo sentiti accolti dal primo momento non tanto dalle persone, ma proprio dalla sua natura onnipresente e dai suoi panorami che ti riconciliano con il mondo. E’ un paese perfetto per chi ama esplorare, ma anche per chi preferisce oziare e il fatto che le distanze siano molto ridotte è ideale per chi non vuole cambiare posto ogni giorno e vuole fare base in uno o due posti.

P.S. Siamo stati anche a Postumia, ma non abbiamo visitato né le grotte né il castello di Predjama per mancanza di tempo. Siamo però andati in centro città e posso ammettere che non siamo neanche scesi dalla macchina tanto è brutto e senz’anima. Quindi dormite appena fuori città dove c’è un paesaggio fiabesco!

 



2 pensieri su “Una settimana in Slovenia – Itinerario, consigli, informazioni

  1. Ottimi consigli e preziose informazioni.

    Sto progettando il mio on the road in Slovenia per questa estate e questo post mi offre tantissimi spunti.

    Non vedo l'ora di partire!

    Grazie mille :)

    Carlotta

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *