Le spiagge di Minorca

Trebaluger, Minorca

 

Sorella minore tra le famose Baleari, Minorca offre natura mediterranea, mare caraibico e tanto relax. L'isola ha numerose spiagge, forse troppe e allora subentrano dubbi e indecisione: Dove andare? Quale fa al caso mio? Ecco qualche consiglio e raccomandazione su alcune delle Cale migliori.

Minorca è senza dubbio la meno turistica e più selvaggia tra le Isole Baleari. Non troverete i grandi complessi turistici di Maiorca, nè le mega discoteche di Ibiza e neppure la movida trendy di Formentera. Minorca è un’isola ricca di natura, molto tranquilla e adatta a chi cerca sole, mare e relax.

Trasporti

 

Volo diretto da Malpensa con Air One a prezzi economici (circa 140euro A/R).
Per muoversi a Minorca è praticamente indispensabile affittare una macchina, cosa che incide abbastanza sul budget della vacanza. L’isola è lunga e stretta, ma soprattutto ci sono solo due strade principali che si intersecano come una croce al centro. Da queste arterie si diramano piccole stradine secondarie che rendono gli spostamenti lenti e lunghi. Per esempio, molte volte succede che per andare da una spiaggia ad  un’altra contigua bisogna fare mezz'ora di macchina o 1 ora e mezzo di cammino o ancora peggio di nuoto perché non ci sono strade nel mezzo! Quindi prevedete tempi di spostamento lunghi, soprattutto se volete cambiare spiaggia durante la giornata.

Alloggio

 

Si trovano facilmente alberghi, pensioni, complessi turistici non troppo invadenti e in generale i costi sono contenuti (50 euro a notte in due). Nel scegliere la località tenete conto che ovunque alloggerete sarete  comunque lontani da alcuni highlight dell’isola per il discorso di cui sopra, quindi decidete in base a ciò che cercate: cittadina, zona remota, vicinanza al mare etc… Noi siamo stati a Fornells a Nord, una zona molto tranquilla vicina ad un piccolo paesino di pescatori, molto carino. E’ a metà isola quindi non troppo lontano da nessuna destinazione.

Costi

 

Per 4 giorni abbiamo speso quasi 600 euro a testa, non poco! Noi abbiamo anche saltato i pranzi (frutta, panini, acqua) e cenato in ristorantini di medio livello, ma tra volo, hotel, macchina, benzina e cibo Minorca presenta un conto come il mare che la circonda…salato!

Le Spiagge

 

Il vero problema di Minorca è quale spiaggia scegliere. Ce ne sono troppe, ognuna con caratteristiche diverse e ognuna bellissima a suo modo. Un buon sito (anche in Italiano) dove trovare tante info utili è www.menorcabeachguide.com Di base, a Nord troverete sabbia più rossa, coste più frastagliate e meno gente, mentre a Sud sabbia bianca, spiagge ampie e un po’ più civilizzate, ma non è una regola. Il mare è fantastico ovunque quindi non sbaglierete mai. Noi siamo andati nelle spiagge lontane dai centri abitati, cercando angoli tranquilli e un po’ remoti. Qui sotto la nostra scelta.
 
Cala Pregonda
A nord poco lontano dal paesino di Fornells si arriva in macchina fino ad un parcheggio con bar, ristorante e poco altro. Da qui sono 45 minuti a piedi, ci si può fermare prima in qualche caletta, ma non vale la pena. Cala Pregonda ha due spiagge attorno ad una piccola baia, la sabbia è rossa, il mare ricco di colori con rocce, scogli e molta varietà di paesaggio. La seconda spiaggetta è 10 minuti più lontana, ma molto meno affollata. Portatevi acqua, cibo, crema, ombrellone qua non c’è niente, a parte un gran vento. Voto 7. Bella, ma molto scomoda da raggiungere
 
Cala Pregonda, Minorca
 
Cala Mitjana & Mitjaneta
A sud, molto molto accessibile c’è un parcheggio a 2 minuti dal mare. Per questo motivo e per la sua bellezza c’è molta gente. La cala è incastonata tra alte falesie ricoperte di macchia mediterannea, il mare è tranquillo e cristallino e si è veramente immersi nella natura. Sulla destra a poche centinaia di metri c’è anche una micro caletta, Mitjaneta. Voto 7. Natura meravigliosa, ma troppa gente.
 
Mitjana, Mitjaneta, Minorca
 
Cala Trebaluger
Nascosta e inaspettata, l’abbiamo trovata per caso. A Cala Mitjana c’è un sentierino invisibile che si inerpica sulla scogliera e, dopo 40 minuti di splendida scarpinata nella pineta, si arriva a questa cala totalmente appartata, con pochissima gente dove ci si può veramente rilassare nel mezzo della natura. Per trovare il sentierino guardate sulla sinistra e vedrete alcune persone del luogo che salgono su…eccolo! Anche qui non c’è nulla quindi portatevi acqua, cibo etc..Voto 8. La stessa natura e bellezza di Mitjana, ma molto più tranquilla.
 
Cala Trebaluger, Minorca
 
Cala Macarella & Macarelleta
Macarella, molto vicina (in linea d’aria) e molto simile come paesaggio e mare a Mitjana, ha però la grossa comodità di avere un bar/ristorante all’entrata della spiaggia. Noi abbiamo preferito Macarelleta a 15 minuti di scomodo cammino sulla scogliera, molto più piccola e molto più bella. Purtroppo c’è molta gente, ma lo scenario è veramente meraviglioso, il mare stupendo e la pineta arriva a pochi centimetri dalla spiaggia rendendo questa cala una delle più panoramiche. Voto 7. Luogo incantevole, troppa gente e mare mosso.
 
Macarella, Macarelleta, Minorca
 
Cala Coves
Dopo tanta spiaggia abbiamo cercato un po’ di scogli. A sud est si trova Cala Coves caratterizzata da due insenature spettacolari circondate da scogliere verticali e aguzze, ma soprattutto da una tranquillità incredibile. Qualche barca ormeggiata e al massimo 10 persone in tutta la cala. Mare profondo, ma limpido e con colori sempre diversi, tanti scogli su cui crogiolarsi o fare divertenti tuffi.Voto 8 1/2. Paesaggio fantastico, varietà incredibile e tanta apprezzata solitudine.
 
Cala Coves, Minorca

 

Altre Mete

 

Far de Favatrix
Una splendida strada panoramica attraverso il Parc Natural de S’Albufera des Grau vi condurrà in una lingua di terra che punta a Ovest alla cui fine sorge il Far de Favatrix. Come ogni faro anche questo ha un suo fascino, ma la vera bellezza di questa piccola escursione è lo scenario intorno. Il territorio è molto brullo, a tratti un po’ lunare, circondato dal fragore del mare e da scogliere mozzafiato inframezzate da piccole calette. Come nella maggior parte di Minorca troverete poca gente e molta tranquillità. Andate al tramonto, portatevi un paio di birre e fatevi un aperitivo fatto in casa in questo luogo magico.
 
Far de Favatrix, Minorca
 
Cova d’en Xoroi
Anche se Minorca significa relax e vita di mare, tenetevi liberi per un aperitivo o serata in questo locale veramente particolare. Si tratta di un bar discoteca letteralmente incastonato dentro a una scogliera a picco sul mare. E’ molto famoso come discoteca, ma il momento migliore è al tramonto per un aperitivo, da qui c’è una vista pazzesca e il locale in sè è un’attrattiva.
 
Cova d'en Xoroi, Minorca

Conclusioni

 

Natura incontaminata e un mare incredibile,  Minorca offre luoghi e panorami meravigliosi a chi ha voglia di scoprirli. Per trovare le perle dell’isola dovrete camminare, scarpinare e sudare un po’, ma poi sarete ampiamente ricompensati.
 
 


2 pensieri su “Le spiagge di Minorca

  1. Per chi ama la natura come me , è una manna, ci vado 4 volte all'anno in diversi periodi dell'anno , sempre stupenda, un buon posto dove passa la vecchiaia. La consiglio!

     

Rispondi a Francesco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *