Il mare di Palermo

Baia di Sferracavallo, Palermo

 

Soprendente e caleidoscopica, Palermo è una città che racchiude in sé stessa tante anime diverse create da dominatori, viaggiatori e popoli che ne hanno plasmato l’identità rendendola unica. La sua peculiarità e il suo fascino non si esauriscono però nelle strade e nei monumenti, ma continuano a brillare lungo le sue coste e i suoi litorali. Palermo infatti è una delle poche grandi città italiane che vanta una straordinaria ricchezza di spiagge, calette e limpidi tratti di mare a pochi chilometri dal centro.

Se decidete di passare alcuni giorni nel capoluogo siciliano tra arte, storia e buona tavola non perdetevi la possibilità di rilassarvi facendo qualche tuffo in un mare cristallino. Qui di seguito le zone più belle e particolari per godervi la vita di mare palermitana.

Mondello
Spiaggia di sabbia chiara e mare cristallino che niente ha da invidiare ai Caraibi, ogni volta che torno a Mondello mi stupisco di come una località così vicina alla città possa essere così bella. Il luogo più comodo e quindi anche più affollato per godersi il mare di Palermo. Vale la pena andarci in ogni stagione anche solo per la bella passeggiata lungomare e il grazioso paesino.

Mondello, mare

 

Capo Gallo
Forse il mio posto preferito, questa riserva naturale a pochi passi da Mondello, abbarbicata tra gli scogli e punteggiata di fichi d’india, vanta un mare dai colori incredibili e fondali perfetti per fare snorkeling. Blu, verde, azzurro si mischiano e si susseguono nei diversi tratti di mare che questa riserva possiede. Per trovare un po’ di privacy e sfuggire alla calca non fermatevi subito dopo l’ingresso (5 euro a macchina), ma proseguite per l’unica strada e sceglietevi la zona che vi ispira di più.

Capo Gallo, Scogli
 

Addaura
Questa è la località meno turistica, dove troverete solo palermitani doc. Vicinissima alla città, si caratterizza per i suoi scogli non troppo scomodi e per diverse zone che soddisfano le esigenze di tutte le età e i gusti. Ecco le tre zone che preferisco quando vado all’Addaura.

Scogli
Il posto più tranquillo di tutta Palermo è un piccolo tratto di scogli tra due club privati il Telimar e la Marsa. Qui non troverete mai folla e caos e potrete stendervi a pochi centimetri dal fruscio delle onde che si infrangono sugli scogli. Un po’ scomoda l’entrata a mare, ma una volta dentro sarete immersi in limpide acque verdi e turchesi.

Addaura, Palermo
 

Ombelico del Mondo
Ritrovo preferito dei giovani palermitani, questa zona situata a qualche centinaio di metri dalla precedente è l’ideale se cercate un’atmosfera festosa con musica, aperitivi in spiaggia e un assaggio di movida locale. Il mare azzurro intenso è spettacolare, tanti scogli per fare tuffi o abbronzarsi e, per i più esigenti, spiaggia e ombrelloni. Qui trovate tutto, purtroppo anche molta confusione nei weekend e nei pomeriggi di Luglio e Agosto.

Addaura, Palermo, mare

 
Acapulco
Altro ritrovo giovanile dell’Addaura, questo zona di scogli è stata un po’ rovinata dall’incuria e dalla scarsa pulizia che però vengono compensata da una costa frastagliata dove è possibile trovare tratti di mare così vicini tra loro, ma così diversi e tutti da scoprire come per esempio le due fantastiche grotte nascoste nella scogliera. Per i più intrepidi, c’è anche la possibilità di fare tuffi lanciandosi da altezze considerevoli in acque turchesi, spettacolare!

Addaura, Palermo
 

Sferracavallo
La località di Sferracavallo dista qualche chilometro in più da Palermo ed è perfetta sia per cenare in uno dei tanti ristorantini di pesce sul lungomare che per trovare altre spiaggette particolari e suggestive. Qui sotto le mie due preferite.

Barcarello
Un nome, due località. La prima è la zona del lungomare di Sferracavallo, ma la più interessante è sicuramente la seconda. Barcarello è infatti anche il nome della zona occidentale della Riserva naturale di Capo Gallo ovviamente confinante con quella orientale descritta sopra, ma raggiungibile solo da questo lato. L’accesso al mare è preceduto da un passeggiata molto comoda e molto suggestiva di circa 20 minuti (sconsiglio di partire nelle ore calde o vi cuocerete!) al termine dei quali si arriva in un tratto di scogli con una discesa a mare usata una volta per le barche e una zona all’ombra per ristorarsi. Il mare è anche qui bellissimo, a tinte verdi vicino alla costa e subito profondo e blu cobalto a pochi metri dalla riva. Consigliato per un’immersione nella natura e per sfuggire alla calca estiva. Il top è fermarsi un po' più a lungo per gustarsi il sole che tramonta dietro all'isola delle femmine.

Barcarello, Addaura
 

Baia del Corallo
Questo piccolo tratto di scogli è nascosto in fondo ad una discesa sterrata e prende il nome dall’omonimo locale che vi sorge sopra. Il mare è poco profondo e il fondale roccioso dà all’acqua una colorazione verde chiara. I suoi punti di forza sono l’atmosfera rilassata, la possibilità di rifugiarsi sotto un portico per prendersi una pausa dal sole cocente e il panorama meraviglioso della baia di Sferracavallo.

Sferracavallo, Palermo

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *