Una settimana in Istria, inaspettato angolo di Croazia

Bale, Istria

 

Un triangolo di dolci colline verdeggianti abbracciato da un sorprendente Adriatico roccioso, l’Istria è la regione della Croazia regina degli intrecci. Storici, politici, naturali e culturali.

Una piccola terra che armoniosamente mescola deliziosi borghi marittimi, tratti di costa selvaggia, infiniti campi di ulivi, acque calme cristalline e una cucina figlia di popoli diversi.

Dopo aver incontrato la Croazia l’estate scorsa, questa volta abbiamo destinato un pezzetto di estate all’Istria. E anche lei non ci ha deluso.

Itinerario

Abbiamo fatto base a Bale, piccolo borgo nell’entroterra tra Rovigno e Pola, facendo gite in giornata. Con due bimbi piccoli era la soluzione più comoda.

Trasporti

Vista la vicinanza con l’Italia e la scarsa rete di trasporti, la macchina privata è la soluzione migliore se non obbligata. Ci sono servizi bus tra le varie città e anche tra alcune località e le spiagge, ma non sono né comodi né frequenti.

Alloggio

Da quando siamo genitori l’appartamento è diventato un must. Spazi più ampi, ma soprattutto una cucina per preparare pappe, cene e pranzi al sacco vari. Solitamente non consiglio strutture, ma il posto che abbiamo trovato – a Luglio inoltrato – a Bale è veramente super. Si chiama Istrasoley, lo trovate nei principali portali di prenotazioni alberghiere ed è economico, grande, pulito e con un proprietario gentilissimo.

Bale, Istria

 

Cibo

Qui si comincia a fare sul serio. La cucina locale è un bel mix di Italia e Balcani impreziosita da alcune chicche come il prosciutto istriano, i tartufi, la malvasia e l’olio d’oliva. Per provare specialità locali a prezzi contenuti, provate una konoba – trattoria tipica – che solitamente offre sia piatti di carne che di pesce.

Clima

Identico all’altro lato dell’Adriatico. In Agosto fa caldo, quest’anno anche caldissimo. Il mare è leggermente più freddo di quello italiano, ma in estate tuffarsi è un piacere.

Moneta e Costi

In Istria si utilizza ovviamente la kuna croata, anche se in alcuni posti riuscirete a pagare in euro come per esempio in autostrada. Il cambio attuale è di 1 euro = 7 kune. Bancomat e carte di credito sono accettate nella maggior parte degli esercizi commerciali.

L’Istria è tutt’ora più economica dell’Italia, soprattutto per quello che riguarda i ristoranti e le escursioni. Per farvi un esempio, con 35 euro si mangia bene e abbondantemente in due.

Mete Interessanti

Bale/Valle
Piccola, magica scoperta del nostro viaggio, questo antico borghetto nascosto nell’entroterra istriano è stata la nostra casa per otto giorni. Due vie, un minuscolo centro storico fatto di casette in pietra e stradine in salita e un campanile. Tanto silenzio (tranne una notte in cui c’era un’anacronistica festa di paese), tanto relax e tanti ulivi a proteggerci dal caos della costa.

Bale, Istria

 

Bale merita un tardo pomeriggio di visita per poi fermarsi in uno dei suoi ristorantini del centro, ma è anche perfetto come base perché strategicamente ubicato tra tante mete interessanti.

Rovigno
La voglia di mare e di riposo ci ha fatto scegliere accuratamente le gite da fare, senza strafare. A 15 minuti di macchina da Bale, sorge Rovigno vera e propria protagonista del litorale istriano. La cittadina è veramente un gioiello con le sue viuzze che si inerpicano e si rincorrono fino alla cima di una collina che domina il paesaggio.

Rovigno, Istria

 

Tipico paesino di pescatori e borghetto incantato allo stesso tempo, da non perdere.    

Pola
Famosa per la sua arena romana, Pola è una città piuttosto anonima impreziosita da un paio di gemme. La prima è appunto il suo anfiteatro perfettamente conservato che si erge tra i pini marittimi e si fa ammirare con il mare sullo sfondo. In seconda posizione, il centro storico. Un’area pedonale graziosa e piacevole dove passeggiare tra negozietti e antiche rovine.

Pola, Istria

 

Parco Naturale Kamenjak
La penisola di Kamenjak è la pendice meridionale dell’Istria e custodisce il mare più bello della regione. Questo parco nazionale e area protetta è una stretta lingua di terra solcata da sentieri sterrati e inframezzata da minuscole spiaggette di ciottoli e di rocce che finiscono in un mare turchese.

Premantura, Istria

 

Per entrare in macchina si pagano cinque euro, se invece decidete di esplorarla in bici (consigliato se non fa troppo caldo) è gratis. Una delle spiagge più indicate per famiglie con bambini è quella di Njive dove troverete piccoli ciottoli, un mare incredibile e soprattutto un delizioso baretto immerso nella pineta dove riposarvi e ripararvi dal sole cocente.

Le spiagge

L’Istria è terra di poche spiagge di sabbia, molte spiaggette di ciottoli e numerose calette rocciose. Le spiagge più comode, con il mare che degrada dolcemente e la sabbia più fine sono spesso di proprietà di campeggi o resort, ma l’ingresso è sempre possibile gratis e in rari casi a pagamento. La caratteristica migliore della costa istriana è la pineta che, praticamente ovunque, vi regala ombra e refrigerio naturale fino all’ora di pranzo quando il sole si avvia verso l’Italia.

Con la premessa che il mare più cristallino lo trovate nella penisola di Kamenjak, qui di seguito una lista dei posti più interessanti nei dintorni di Rovigno (che dicono essere il tratto di mare più bello!)

Spiaggia della cisterna
La più bella, selvaggia e scomoda della nostra beach parade. Arrivate prima delle 10 di mattina per trovare un po’ di ombra naturale e un po’ di spazio e godetevi la piccola baia dal mare blu intenso. Qui non ci sono bar né servizi e la spiaggia è formata da scomodissimi sassoni bianchi, ma sarete ripagati con un panorama da cartolina e uno dei tratti di costa più affascinanti dell’Istria. Mi raccomando portatevi l’ombrellone che poi l’ombra dei pini se ne va!

Rovigno, Istria

 

Resort Villas Rubin
Una delle poche spiagge ampie e di sabbia (comunque mista a sassolini) dell’Istria si nasconde all’interno di questo resort silenzioso. Parcheggiate fuori dalla struttura e camminate per cinque minuti tra i vialetti alberati fino alla spiaggia che è talmente lunga da garantirvi tanto spazio e scarso affollamento.
Il mare è bello, dai colori più disparati e il panorama spazia fino al promontorio di Rovigno. Qui trovate bar, beach market e anche una piscina con scivoli a pagamento.

Rovigno, Istria

 

Campeggio Polari
Ci siamo capitati per sbaglio cercando il Villas Rubin e non è niente di che. Anzi è un gigantesco campeggio con un paio di spiaggette piccole e un mare pulito, ma non incantevole. Per arrivare in spiaggi bisogna camminare un po’ e anche pagare tre euro. L’unico motivo per cui lo menziono è che, pagando l’ingresso, si ha diritto a tutti i servizi del campeggio tra cui un mini club, diversi parchi giochi e soprattutto un nuovissimo parco acquatico con tante piscine e giochi d’acqua perfetto per bimbi piccoli.
Proprio per questo motivo ci siamo tornati anche nel pomeriggio, infatti il biglietto d’ingresso vale tutto il giorno.

Parco Punta Corrente
Chiudiamo la lista con un posto meraviglioso. All’estremità meridionale di Rovigno sorge un ripido promontorio, dichiarato Parco Forestale che rappresenta il polmone verde – e turchese – della città. Raggiungibile a piedi o in bicicletta da Rovigno – la macchina va lasciata a 10 minuti a piedi dal mare – il parco è completamente immerso in un rigoglioso bosco e attraversato da sentieri sterrati che collegano tra loro tante piccole spiaggette. Il mare è pulito e turchese e dal lato nord del parco c’è una vista superba su Rovigno.

Rovigno, Istria

 

Godetevi una giornata di mare, magari cambiando spiaggia e poi verso l’ora del rientro fermatevi a gustarvi un tramonto magico con una birretta ghiacciata in mano.

Conclusioni

L’Istria ci è piaciuta. Organizzata all’ultimo, senza documentarsi e con poche aspettative, ci siamo veramente trovati bene. Con la gente, con i posti, con il cibo e con il mare. E’ una metà kids friendly, facile da visitare anche con bimbi piccoli, ma mai noiosa e sempre pronta ad offrire tante opportunità a chi ha voglia, tempo e forza per coglierle!



2 pensieri su “Una settimana in Istria, inaspettato angolo di Croazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *